Informativa
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sulla pagina o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio, gli stessi cookie e rimuovi il messaggio.

    Maggiori informazioni.
A5
Home Tutti A-Z Testi Italiani A-Z Testi Stranieri A-Z Chiedi allo staff Drrunaway 19 Anni Fa
 Adriano Celentano
Nuovi Artisti
1. Michael McDonald
2. Toninho Horta
3. Smooth Jazz vari
4. Double
5. Bronski Beat
6. Al Jarreau
7. Etta James
8. The Queen
9. The Isley Brothers
10. Spyro Gyra
11. Sister Sledge
12. Kool & the Gang
13. KC & the Sunshine Band
14. Earth Wind & Fire
15. Joe Sentieri
Nuovi Testi/Accordi
1. You Belong To Me
2. Sweet Freedom
3. Tuesday Heartbreaker
4. Love two times
5. It's just a thoght chords
6. I Say a little prayer
7. Cocaine - Clapton
8. Gigi (Concato) - vs. Live
9. Bejo Partido
10. Moby Dick



ADRIANO CELENTANO - Accordi - La Storia D'Amore
Gestisci
--Key----Delay----Bpm: 72---Guitar--Piano-
Storia d'amore
(Celentano)
trascritta e correggibile


Tu non sai cosa ho fatto quel giorno quando io la incontrai
in spiaggia ho fatto il pagliaccio

per mettermi in mostra agli occhi di lei

che scherzava con tutti i ragazzi all'infuori di me
perchè perchè perchè perchè, io le piacevo

Lei mi amava mi odiava, mi amava mi odiava, era contro di me,

io non ero ancora il suo ragazzo e già soffriva per me

e per farmi ingelosire quella notte lungo il mare è venuta con te

Ora tu vieni a chiedere a me tua moglie dov'è
dovevi immaginarti che un giorno o l'altro sarebbe andata via da te
l'hai sposata sapendo che lei, sapendo che lei moriva per me
coi tuoi soldi hai comprato il suo corpo non certo il suo cuor

Lei mi amava mi odiava, mi amava mi odiava, era contro di me,
io non ero ancora il suo ragazzo e già soffriva per me
e per farmi ingelosire quella notte lungo il mare è venuta con te

Un giorno io vidi lei entrar nella mia stanza

mi guardava, silenziosa, aspettava un si da me


Dal letto io mi alzai

e tutta la guardai

sembrava un angelo

Mi stringeva sul suo corpo

mi donava la sua bocca

mi diceva sono tua

ma di pietra io restai

Io la amavo la odiavo, la amavo la odiavo, ero contro di lei,
se non ero stato il suo ragazzo era colpa di lei
e uno schiaffo all'improvviso le mollai sul suo bel viso
rimandandola da te

A letto ritornai
piangendo la sognai
sembrava un angelo
Mi stringeva sul suo corpo
mi donava la sua bocca
mi diceva sono tua
e nel sogno la baciai





Engine © 1999 - 2019 - Land63.com. e-mail:  Privacy | Norme sulla legalità