Informativa
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sulla pagina o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio, gli stessi cookie e rimuovi il messaggio.

    Maggiori informazioni.
A12
Home Tutti A-Z Testi Italiani A-Z Testi Stranieri A-Z Chiedi allo staff Drrunaway 19 Anni Fa
 Francesco De Gregori
Nuovi Artisti
1. Michael McDonald
2. Toninho Horta
3. Smooth Jazz vari
4. Double
5. Bronski Beat
6. Al Jarreau
7. Etta James
8. The Queen
9. The Isley Brothers
10. Spyro Gyra
11. Sister Sledge
12. Kool & the Gang
13. KC & the Sunshine Band
14. Earth Wind & Fire
15. Joe Sentieri
Nuovi Testi/Accordi
1. You Belong To Me
2. Sweet Freedom
3. Tuesday Heartbreaker
4. Love two times
5. It's just a thoght chords
6. I Say a little prayer
7. Cocaine - Clapton
8. Gigi (Concato) - vs. Live
9. Bejo Partido
10. Moby Dick



FRANCESCO DE GREGORI - Accordi - Titanic
Gestisci
--Key----Delay----Bpm: 72---Guitar--Piano-
TITANIC                                                  FRANCESCO DE GREGORI


La prima classe costa mille lire, la seconda cento, la terza dolore

e spavento e puzza di sudore dal boccaporto e odore di mare e morte.

Sior capitano mi stia a sentire, ho belle e pronte le mille lire

in prima classe voglio viaggiare su questo splendido mare.

Ci sta mia figlia che ha quindici anni e a Parigi ha comprato un cappello

se c'invitasse al suo tavolo a cena stasera come sarebbe bello.

E con l'orchestra che ci accompagna, con questi nuovi ritmi americani

saluteremo la Gran Bretagna col bicchiere tra le mani.

E con il ghiaccio dentro al bicchiere, faremo un brindisi tintinnante

a questo viaggio davvero mondiale a questa luna gigante.

Ma chi l'ha detto che in terza classe, in terza classe si viaggia male

questa cuccetta sembra un letto a due piazze,

qui si sta meglio che in ospedale.

A noi cafoni ci hanno sempre chiamati, ma qui ci trattano da signori

che quando piove si può stare dentro ma col bel tempo veniamo fuori.

Su questo mare nero come il petrolio, ad ammirare questa luna metallo

che quando suonano le sirene sembra quasi che canti il gallo.

Ci sembra quasi che il ghiaccio che abbiamo nel cuore

piano piano si vada a squagliare, in mezzo al fumo di questo vapore

di questa vacanza in alto mare.

E gira gira gira gira l'elica, e gira gira che piove e nevica

per noi ragazzi di terza classe che per non morire si va in America.

Il marconista sulla sua torre, le lunghe dita celesti nell'aria

riceveva messaggi di auguri per questa crociera straordinaria.

e trasmetteva saluti e speranze in quasi tutte le lingue del mondo

comunicava tra Vienna e Chicago in poco meno di un secondo.

E la ragazza di prima classe, innamorata del proprio cappello

quando la sera lo vide ballare lo trovò subito molto bello.

Forse per via di quegli occhi di ghiaccio, cos difficili da evitare

pensò magari con un po' di coraggio prima dell'arrivo mi farò baciare.

E come è bella la vita stasera, tra l'amore che tira e un padre che predica

per noi ragazze di prima classe che per sposarci si va in America.

per noi ragazze di prima classe che per sposarci si va in America.





Engine © 1999 - 2022 - Land63.com. e-mail:  Privacy | Norme sulla legalità