Informativa
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sulla pagina o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio, gli stessi cookie e rimuovi il messaggio.

    Maggiori informazioni.
A5
Home Tutti A-Z Testi Italiani A-Z Testi Stranieri A-Z Chiedi allo staff Drrunaway 19 Anni Fa
 Claudio Baglioni
Nuovi Artisti
1. Michael McDonald
2. Toninho Horta
3. Smooth Jazz vari
4. Double
5. Bronski Beat
6. Al Jarreau
7. Etta James
8. The Queen
9. The Isley Brothers
10. Spyro Gyra
11. Sister Sledge
12. Kool & the Gang
13. KC & the Sunshine Band
14. Earth Wind & Fire
15. Joe Sentieri
Nuovi Testi/Accordi
1. You Belong To Me
2. Sweet Freedom
3. Tuesday Heartbreaker
4. Love two times
5. It's just a thoght chords
6. I Say a little prayer
7. Cocaine - Clapton
8. Gigi (Concato) - vs. Live
9. Bejo Partido
10. Moby Dick



CLAUDIO BAGLIONI - Accordi - Acqua Dalla Luna
Gestisci
--Key----Delay----Bpm: 72---Guitar--Piano-
ACQUA DALLA LUNA
Claudio Baglioni
*******************

Strum: Do#m Fa#m Mi Si Mi Fa#m La Sol#m La


volevo essere un grande mago

incantare le ragazze ed i serpenti

mangiare fuoco come un giovane drago

dar meraviglie agli occhi dei presenti
avvitarne il collo e toglierne il respiro
un tuffatore in alto un trovatore perso
far sulla corda salti da capogiro
passare muri e tenebre attraverso
come un cammello entrare nella cruna
librarmi equilibrista squilibrato
uno che sa stralunare la luna

polsi di pietra e cuore alato

Do#m Sol#m/Si SOl#m
e stupire tutti quelli

che non sanno la fortuna

che non hanno mai una festa
RE#m5b
i tristi e i picchiatelli

io lasciavo a casa un figlio
gli occhi dietro la finestra
un saluto nel berretto
e non uscì un coniglio


accorrete pubblico

gente grandi e piccoli

al suo numero magico
vedrete

mille e più incantesimi

piano non spingetevi

costa pochi centesimi

volevo diventare un pifferaio
stregare il mondo ed ogni sua creatura
crescere spighe di grano a gennaio
sfidar la morte senza aver paura
e mettere la testa in bocche di leoni
un domatore vinto un cantastorie muto
far apparire colombi e visioni

l'uomo invisibile l'uomo forzuto
lanciar coltelli e sguardi come gelo
saper andare in punta delle dita
uno che si getta a vuoto nel telo
del lungo inverno della vita

e portare sopra un carro
elemosine di cielo
tra silenzi d'ospedale
e strappi di catarro

io restavo zitto a fianco
quando mamma stava male
e sembrava Pulcinella
dentro il pigiama bianco

accorrete pubblico
gente grandi e piccoli
al suo numero magico
vedrete Cucaio
in mille e più incantesimi
piano non spingetevi

costa pochi centesimi


se sapessi un di

innamorarmi di quelli che

non ama nessuno

se potessi portarli lì

dove il vento dorme
Sol#m/Re
se crescesse acqua dalla luna...





Engine © 1999 - 2020 - Land63.com. e-mail:  Privacy | Norme sulla legalità