Informativa
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sulla pagina o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio, gli stessi cookie e rimuovi il messaggio.

    Maggiori informazioni.
A12
Home Tutti A-Z Testi Italiani A-Z Testi Stranieri A-Z Chiedi allo staff Drrunaway 19 Anni Fa
 Modena City Ramblers
Nuovi Artisti
1. Michael McDonald
2. Toninho Horta
3. Smooth Jazz vari
4. Double
5. Bronski Beat
6. Al Jarreau
7. Etta James
8. The Queen
9. The Isley Brothers
10. Spyro Gyra
11. Sister Sledge
12. Kool & the Gang
13. KC & the Sunshine Band
14. Earth Wind & Fire
15. Joe Sentieri
Nuovi Testi/Accordi
1. You Belong To Me
2. Sweet Freedom
3. Tuesday Heartbreaker
4. Love two times
5. It's just a thoght chords
6. I Say a little prayer
7. Cocaine - Clapton
8. Gigi (Concato) - vs. Live
9. Bejo Partido
10. Moby Dick



MODENA CITY RAMBLERS - Accordi - Canzone Dalla Fine Del Mondo
Gestisci
--Key----Delay----Bpm: 72---Guitar--Piano-
Canzone dalla fine del mondo
Modena City Ramblers

INTRO: re sol si- re sol la re

re si- sol
Ho sognato che il vento dell'ovest mi prendeva leggero per mano,
re sol la
mi posava alla fine del mondo tra isole e terre lontane.
re si- sol
Camminavo al tuo fianco sul molo guardavamo le barche passare,
re sol la re
mi cantavi una musica dolce più dolce del canto del mare.

STRUM: re sol la

L'orchestra suonava "The blackbird" nel bar sulla strada del porto,
i pescatori gridavano forte fra il vino, la birra e le carte.
Raccontavi le storie di viaggi, di strade, di amici caduti,
di amori incontrati lontano e di amori che il tempo ha perduto.

re sol si-
E i giorni correvano e il tempo nel sogno volava,
re sol la
stringevo la donna delle isole, ballavamo leggeri nell'aria.
re sol si-
E i giorni passavano e l'oceano li stava a cullare
re sol la re
e il vento alla fine del mondo portava un canto del mare.

STRUM: re sol si- re sol la re

Seduti fra pietre e brughiere guardavamo i gabbiani volare
Raccontavi la storia del bimbo che un giorno scappò con le fate
Ma il vento dell'ovest chamava ed il cielo d'Irlanda svaniva,
mi svegliai in una stanza deserta ubriaco mentre il sogno finiva.

E i giorni che passano sono lunghi e coperti di nero
mi trascino perduto nei vicoli a maledire una terra straniera
E i giorni son secoli aspettando di poter tornare
di nuovo la fine del mondo cullato dal canto del mare.

STRUM: re sol si- re sol la (x2)
re sol si- re sol la re

---------
(sito ufficioso dei Modena City Ramblers)





Engine © 1999 - 2022 - Land63.com. e-mail:  Privacy | Norme sulla legalità