Informativa
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sulla pagina o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio, gli stessi cookie e rimuovi il messaggio.

    Maggiori informazioni.
A11
Home Tutti A-Z Testi Italiani A-Z Testi Stranieri A-Z Chiedi allo staff Drrunaway 19 Anni Fa
 Roberto Vecchioni
Nuovi Artisti
1. Michael McDonald
2. Toninho Horta
3. Smooth Jazz vari
4. Double
5. Bronski Beat
6. Al Jarreau
7. Etta James
8. The Queen
9. The Isley Brothers
10. Spyro Gyra
11. Sister Sledge
12. Kool & the Gang
13. KC & the Sunshine Band
14. Earth Wind & Fire
15. Joe Sentieri
Nuovi Testi/Accordi
1. You Belong To Me
2. Sweet Freedom
3. Tuesday Heartbreaker
4. Love two times
5. It's just a thoght chords
6. I Say a little prayer
7. Cocaine - Clapton
8. Gigi (Concato) - vs. Live
9. Bejo Partido
10. Moby Dick



ROBERTO VECCHIONI - Accordi - Samarcanda
Gestisci
--Key----Delay----Bpm: 72---Guitar--Piano-
SAMARCANDA                                                  ROBERTO VECCHIONI

C'era una grande festa nella capitale perchè la guerra era finita. I soldati
erano tornati tutti a casa e avevano gettato le divise. Per la strada si
ballava e si beveva vino; i musicanti suonavano senza interruzione.
Era primavera e le donne finalmente potevano, dopo tanti anni, riabbracciare
i loro uomini. All'alba furono spenti i falò e fu proprio allora che tra la
folla, per un momento, a un soldato parve di vedere una donna vestita di
nero che lo guardava con occhi cattivi.


Ridere, ridere, ridere ancora,

ora la guerra paura non fa

brucian le divise dentro il fuoco la sera

brucia nella gola vino a sazietà.

Musica di tamburelli fino all'aurora

il soldato che tutta la notte ballò

vide tra la folla quella nera signora

vide che guardava lui e si spaventò.

Salvami, salvami, grande sovrano

fammi fuggire, fuggire di qua

alla parata lei mi stava vicino

e mi guardava con malignità.

Dategli, dategli un animale

figlio del lampo, degno di un re

presto, più presto perchè possa scappare

dategli la bestia più veloce che c'è.


Corri cavallo, corri ti prego

fino a Samarcanda io ti guiderò

non ti fermare, vola ti prego

corri come il vento che mi salverò.

Oh oh cavallo, oh oh cavallo,

oh oh cavallo, oh oh cavallo, oh oh.


Fiumi poi campi, poi l'alba era viola

bianche le torri che infine toccò

ma c'era tra la folla quella nera signora

e stanco di fuggire la sua testa chinò.

Eri fra la gente nella capitale

so che mi guardavi con malignità

son scappato in mezzo ai grilli e alle cicale

son scappato via ma ti ritrovo qua.

Sbagli t'inganni ti sbagli soldato

io non ti guardavo con malignità

era solamente uno sguardo stupito

cosa ci facevi l'altro ieri là?

T'aspettavo qui per oggi a Samarcanda

eri lontanissimo due giorni fa,

ho temuto che per ascoltar la banda

non facessi in tempo ad arrivare qua.


Non è poi cosĀ lontano Samarcanda

corri cavallo, corri di là

ho cantato insieme a te tutta la notte

corri come il vento che ci arriverò.

Oh oh cavallo, oh oh cavallo,

oh oh cavallo, oh oh cavallo, oh oh.





Engine © 1999 - 2021 - Land63.com. e-mail:  Privacy | Norme sulla legalità