Informativa
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sulla pagina o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio, gli stessi cookie e rimuovi il messaggio.

    Maggiori informazioni.
A12
Home Tutti A-Z Testi Italiani A-Z Testi Stranieri A-Z Chiedi allo staff Drrunaway 19 Anni Fa
 Musica Popolare
Nuovi Artisti
1. Michael McDonald
2. Toninho Horta
3. Smooth Jazz vari
4. Double
5. Bronski Beat
6. Al Jarreau
7. Etta James
8. The Queen
9. The Isley Brothers
10. Spyro Gyra
11. Sister Sledge
12. Kool & the Gang
13. KC & the Sunshine Band
14. Earth Wind & Fire
15. Joe Sentieri
Nuovi Testi/Accordi
1. You Belong To Me
2. Sweet Freedom
3. Tuesday Heartbreaker
4. Love two times
5. It's just a thoght chords
6. I Say a little prayer
7. Cocaine - Clapton
8. Gigi (Concato) - vs. Live
9. Bejo Partido
10. Moby Dick



MUSICA POPOLARE - Accordi - La Societa Dei Magnaccioni
Gestisci
--Key----Delay----Bpm: 72---Guitar--Piano-
--------
Finarmente 'na canzone romana

La società dei magnaccioni


Fatece largo che passamo noi sti giovanotti de sta Roma bella

semo ragazzi fatti cor pennello

e le ragazze famo innamorà X2


Ma che ce frega ma che ce importa se l'oste al vino ci ha messo l' acqua

e noi je dimo e noi je famo c' hai messo l' acqua e nun te pagamo ma però

noi semo quelli che j' arisponnemo 'n coro

è mejo er vino de li Castelli de questa zozza società

E si per caso la società more se famo du' spaghetti amatriciana
bevemo 'n par de litri a mille gradi
s' ambriacamo e 'n ce pensamo più X2

Che ciarigrega che ciarimporta se l' oste al vino ....


Ce piaceno li polli l' abbacchi e le galline

perchè so' senza spine e nun so' come er baccalà

la società dei magnaccioni, la società della gioventù

a noi ce piace de magnà e beve e nun ce piace de lavorà

Oste!

Portace 'nartro litro che mò ce lo bevemo

e poi jarisponnemo: "Embe, embe? Che c'è "

E quando er vino embè c'iariva ar gozzo embè

ar gargarozzo embè ce fa 'n ficozzo embè

pe' falla corta pe' falla breve

mio caro oste portace da beve da beve da beve olè!



Nota bene: da cantare preferibilmente un po' brilli ich &-)





Engine © 1999 - 2022 - Land63.com. e-mail:  Privacy | Norme sulla legalità