Informativa
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sulla pagina o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio, gli stessi cookie e rimuovi il messaggio.

    Maggiori informazioni.
A9
Home Tutti A-Z Testi Italiani A-Z Testi Stranieri A-Z Chiedi allo staff Drrunaway 19 Anni Fa
 I Pooh
Nuovi Artisti
1. Michael McDonald
2. Toninho Horta
3. Smooth Jazz vari
4. Double
5. Bronski Beat
6. Al Jarreau
7. Etta James
8. The Queen
9. The Isley Brothers
10. Spyro Gyra
11. Sister Sledge
12. Kool & the Gang
13. KC & the Sunshine Band
14. Earth Wind & Fire
15. Joe Sentieri
Nuovi Testi/Accordi
1. You Belong To Me
2. Sweet Freedom
3. Tuesday Heartbreaker
4. Love two times
5. It's just a thoght chords
6. I Say a little prayer
7. Cocaine - Clapton
8. Gigi (Concato) - vs. Live
9. Bejo Partido
10. Moby Dick



I POOH - Accordi - Maria Marea
Gestisci
--Key----Delay----Bpm: 72---Guitar--Piano-
POOH
MARIA MAREA (Canzian-Negrini)

Tutto sembra funzionare con Mi- e Re. Per la parte recitata, boh?

E Mar[mi-]ia guardava fuori [re]e spariva con la mente
[mi-]sulla scia dei marinai [re] al di là dell'orizzonte.
[mi-] E Maria guardava dentro [re] nelle tasche ai forestieri
[mi-] e sognava ad ogni incontro [re]di attaccarsi al vento
al vento [mi-] per andare via.

E Maria imparò di tutto, anche come avvelenare
con la bocca, con il petto, a graffiare come un gatto.
E Maria lasciò ben poco a quell'uomo che dormiva
una scia di buon profumo in riva al mare e via.
E cosi se ne andò senza idea di dove andare,
prese terra in mille porti, porti da dimenticare.

[mi-] Maria marea oltre[re]mare c'è sempre altro [mi-]mare
e di [re] più.
[mi-] Maria marea con le [re] ombre più amare nel [mi-] cuore
e di [re] più, e di [mi-] più.

E Maria non incontrò mai cuori buoni e intelligenti,
solo il petto dei cattivi, tatuato coi serpenti.
E Maria, la principessa era rosa troppo rossa
per potersi far toccare da amori senza amore.
E cosi se ne andò con l'idea di dove andare
camminò sulla marea, prese l'onda e l'abbracciò.

Maria marea sotto il mare c'è sempre più mare
e di più. Maria marea affondare è un po' come volare
e di più, e di più.

Nelle notti di troppa luna
quando il passato balla col presente
sull'isola nella corrente
c'è chi vede Maria ritornare alla sua prima spiaggia.
Maria, la sirena regina selvaggia,
pioggia dolce e pungente sul cuore,
allegra sfortunata e veloce come un pesce volante,
stella che sbaglia cielo e cade,
imbrogliona innocente.
Maria che sognava tutto e niente,
ma è sempre meglio sognare troppo che non sognare
ed è meglio vivere un'ora che non esser mai nati
ed è meglio essere indimenticabili
che dimenticati.





Engine © 1999 - 2020 - Land63.com. e-mail:  Privacy | Norme sulla legalità